lunedì 31 ottobre 2011

Gite in Antartide ed altre bestialità

Cartina illustrativa dell'ipotetica gita
Queenstown-Antartide
"Il mio agente di viaggio mi ha detto che da qui posso prendere una barca per l'Antartide: da dove parte?"

Voglio usare questo piccolo spazio per un appello pubblico: Gente, non fate come loro! Se dovete andare in giro per il mondo a fare figure di merda, state a casa vostra!
Anche perchè il rischio di venire sbeffeggiati in pubblica piazza è più concreto di quanto possiate immaginare e non solo farete scendere un gocciolone in stile cartone giapponese dalla testa dei vostri malcapitati interlocutori, ma verrete anche derisi e compatiti come è capitato recentemente sulle pagine  del "Mountain Scene - Voice of Queenstown" una versione locale del "Metro" o del "Leggo" di italica memoria, che pubblica un articolo dal sarcastico titolo "Whaddya mean No Whales" (Trad.: "In che senso non ci sono balene?") sulle domande più imbarazzanti uscite dalle fauci di vari esemplari di mucche da latte travestite da turisti che purtroppo pascolano periodicamente anche a queste latitudini remote.

Innanzitutto inquadriamo bene la situazione per chi magari si fosse perso le puntate precedenti o anche semplicemente - e giustamente - non sappia nulla della ridente cittadina dell'Isola del Sud della Nuova Zelanda in cui mi trovo: Queenstown è una località sciistica, nel cuore dell'entroterra, circondata dalle alte vette delle Alpi Neozelandesi.
Non si affaccia sul mare, ma su di un lago, uno di quei laghi tipo il Lago di Como - stretti e lunghi - che tu li vedi e in uno slancio di sagacia te ne esci con un "...ma questo non è il Mar Tirreno!". Ecco, il Wakatipu Lake è uno di quei laghi li. Un lago-lago!

Nonostante ciò, pare che qualcuno sia stato teletrasportato coattivamente da queste parti, non si spiega altrimenti come possa uscire una domanda del tipo "Qual'è un buon posto per avvistare le balene?" (Le famose balene del lago Wakatipu!) oppure "Ma quello è l'Oceano Pacifico?" (L'oceano è a non meno di 300km a est!), per non parlare della perla riportata in cima a questo post: l'Antartide cazzo, l'Antartide!!! Manco li cani!!!
Ma non finisce qui: altre chicche degne di nota sono state "A che ora nevica esattamente qui a Queenstown?" (Zio alle quattrevveeeeeeenti!), "Ma le cascate di Milford Sound vengono chiuse una volta che i bus se ne vanno?" (Come no, chiudono il rubinetto!), "Che suono c'è a Milford Sound?" (Ecco, ci avrei giurato che qualcuno l'avrebbe chiesto!) oppure dialoghi grotteschi tipo
Turista: "C'è bisogno del passaporto per andare a Milford Sound?"
Lavoratore: "No signore, non ce n'è bisogno"
Turista: "Beh io lo porto lo stesso, non si sa mai"
Ma non si sa mai de cheeeeeeeeeeeeeeeee???

Beh insomma, qua ci ridiamo su, ma ci sarebbe da piangere. Oltretutto ora mi sento moralmente obbligato a proseguire con la mia rubrica di introduzione ai paesi visitati, sia mai che poi andate in vacanza in Sudamerica e vi viene in mente di fare una gita al Polo Nord...

Reazioni: 

Nessun commento: