mercoledì 18 maggio 2011

71: L'omm 'e merda

Disclaimer: questo post parla di cose disgustose, non leggere in prossimità dei pasti.

Si lo so, anche io riesco ad essere una discreta bestia quando mi ci metto, soprattutto quando giro per giorni interi attraverso torridi deserti a bordo di furgoncini multicolori in compagnia di bestie al mio pari, ma qui stiamo esagerando!
Sono ormai due settimane che mi si è piazzato in camera un nuovo compagno di stanza, un neozelandese, che mi fa seriamente rimpiangere di non essere affetto da anosmia. Lo chiamerò Er Puzzola.
A parte il fatto che il suddetto elemento, un babbacchione grand gross e ciula, è fondamentalmente un pazzo, del tipo che ogni tanto ritorna, si siede sul letto mettendosi le mani nei capelli e ciondolando comincia a ridere da solo... ma ridere di gran gusto e va avanti delle mezz'ore intere così, oppure urla strofe di canzoni a caso.
Beh oltre a questo, dicevo, è anche un completo idiota: forse ricorderete qualche post fa quando vi parlavo di Er Coda, il mio compagno di stanza gallese che non chiudeva mai la cazzo di porta, manco avesse avuto la coda per davvero. Beh questo è se possibile peggio: che glielo si dica con le buone, che glielo si dica con largo anticipo, che glielo si dica appena vedo che sta per uscire, che gli si chiuda la porta sbattendogliela in faccia, non c'è verso di fargli capire questa semplicissima regola.
C'è poi da considerare che mentre voi in Italia cominciate ad andarvene in giro in maniche corte e infradito, qua agli antipodi comincia a far freschino, soprattutto la sera (da segnalare la prima neve sulle alture circostanti), percui se non si limita al massimo l'apertura di spifferi vari, non dico che mi gelano le natiche, però due sacramenti li tiro!
Ma tutto questo diciamo che è il meno - so essere paziente io - il grosso problema è che Er Puzzola è nemico del sapone. E quando dico nemico del sapone intendo proprio che è uno schifo d'uomo!
E' una settimana che è vestito con la stessa maglietta, nera col testo della Haka. La usa per uscire, per lavorare, per dormire. Non la toglie MAI.
Da almeno una settimana!
Ogni tanto poi ti illude: te lo vedi uscire (rigorosamente senza chiudere la porta) con in mano bagnoschiuma e asciugamano, salvo poi tornare dopo due-minuti-due vestito uguale a prima e soprattutto con lo stesso, inconfondibile olezzo tipico di uno che l'acqua non la vede da un bel po'.
Er Coda ha capito l'antifona già dalla prima sera, quando il simpatico omone l'ha praticamente calpestato coi suoi - immagino profumatissimi - piedini fatati per raggiungere il letto superiore, ed ha cambiato stanza bestemmiando lanciando anatemi e improperi tipici anglosassoni tipo fuckin-stinky-noisy-bastard...
Anche una giapponesina che ha avuto la sventura di essere sorteggiata nella nostra camera ha dovuto battere in ritirata tempo zero, sconfitta e spaventata dal nostro grufolante "amico".
Poi ora c'è la bazza del momento: Er Puzzola ha deciso da ormai qualche giorno che lui non mangia più in sala da pranzo come tutti i cristiani, lui prende la sua ciotola contenente le peggio zozzerie e si piazza a mangiarle in camera, ovviamente evitando di usare le posate e cercando di essere più rumoroso, molesto e disgustoso possibile.
Che poi voglio dire, qualche giorno fa mi ha tirato una pezza indicibile su quanto fosse tutto bello felice e contento per il fatto che fosse il suo ultimo giorno di lavoro, che finalmente se ne andava in vacanza e bla bla bla... ma cosa ci fa ancora qui? Ma te ne vuoi andare?
Beh io sono disperato: mi sono spostato nel letto più lontano possibile dal suo, ma ormai è diventato un incubo, ogni volta che entra (chiudendo la porta? Macchè...) ti fa svenire, per non parlare della notte: oh ma sapete che faccio fatica a prendere sonno per il suo odore? E' una roba che mi è capitata solo una volta in vita mia, quando a Sydney i miei compagni di stanza coreani avevano deciso di mangiarsi una piantagione d'aglio a testa ed io ho seriamente pensato al suicidio!
Dio, se esisti liberami da questo flagello!
P.S.: Si accettano suggerimenti per perdere il senso dell'olfatto, che tanto non mi serve, son mica un cane da tartufo io.

Reazioni: 

6 commenti:

Anonimo ha detto...

...ma cambiare stanza pure te? oppure datti a una settimnana d pasta e lenticchiette e combattilo con le sue stesse armi..
ma in tutto cio hai trovato lavoro?

Daniele ha detto...

eh no, l'ipotesi trasloco non è da prendere nemmeno in considerazione, rischierei di finire in stanza con gli inglesi casinisti che mi fanno una cabeza tanta... er puzzola ha tanti difetti, ma almeno ha il pregio di stare zitto!
L'ipotesi lenticchiette invece è fattibile!

Anonimo ha detto...

ma una foto di er puzzola no??

Daniele ha detto...

Fidati, ci son certe cose che è meglio non vedere...

Bblogger ha detto...

però magari se vede che gli fotografi i piedi per metterli online capisce...

Daniele ha detto...

macchè, uno che a 30 anni ancora non ha capito che è socialmente accettabile lavarsi ogni tanto cosa vuoi che capisca?
Neanche se gli faccio una gigantografia ci arriva...